Quello che le brave ragazze non dicono

Tutto quello che un uomo…

Alla fine io e il Giornalista avevamo ricominciato a sentirci. Dopo più o meno un mese di silenzio, come se nulla fosse. E nel giro di qualche giorno sono riemersi gli stessi problemi. Le sue indecisioni. Le mie insicurezze. E così oggi ci ho messo un punto. Di nuovo.

Gli ho scritto che credo sia ancora innamorato della sua ex e che, in cuor suo, stia aspettando un suo ripensamento. E che io ho passato troppo tempo a correre dietro a uomini che amavano altre donne per poter continuare a fare lo stesso errore.

Così mi sono messa l’anima in pace e ho iniziato a pensare a tutto quello che un uomo dovrebbe avere per essere quello giusto per me. E la riflessione ha preso pieghe alquanto tragicomiche…

  1. Voglio un uomo che voglia stare con me. Un uomo che sia convinto davvero che io sia la donna per lui. Un uomo che si sente fortunato a poter contare sul mio amore, sulla mia stima e sul mio rispetto. Un uomo che non ha bisogno di cercare altro, perché sa che io sono il meglio per lui. E che ogni cosa che potrebbe trovare fuori, sarebbe nulla all’idea che il meglio per lui sono io. Non è presunzione. Magari può essere utopia. Ma io non mi accontenterò mai di un uomo che non penso sia davvero il meglio per me. E vorrei lo stesso dal mio uomo.
  2. Voglio un uomo analogico. Uno di quelli che non guardano le spunte o l’ultimo accesso su whatsapp, uno di quelli che preferiscono una telefonata a un messaggio vocale, uno di quelli che, se possono, preferiscono presentarsi a casa mia piuttosto che chiamarmi. Che preferiscono un bacio ad un sms. Che si ritrovano in uno scambio di sguardi e che hanno bisogno della pelle, non del wifi.
  3. Voglio un uomo con cui passare ore e ore al cinema, con cui parlare di film, uno che sappia finire la citazione che io inizio. Voglio un uomo che sappia che radio ascolto, che se gli dico “sto ascoltando questa canzone e penso a te” sappia in quale stazione trovarla. Voglio un uomo con cui cantare a squarciagola in macchina, uno con cui ridere fino a non avere più fiato, e che non mi prende per pazza se nel cuore della notte voglio scavalcare il recinto dei giardini solo per andare sull’altalena.
  4. Voglio un uomo che sappia come muoversi nello spazio intorno a lui, che sappia trovare il pretesto per scambiare una battuta con uno sconosciuto solo per stemperare una situazione imbarazzante, che sia padrone della situazione e che non abbia bisogno di essere protagonista a tutti i costi. Che sappia che non tutto gira intorno a lui, ma che sappia di essere parte importante di quel girotondo.
  5. Voglio un uomo che ami la moto, i viaggi, la musica, le passeggiate, ma che sappia anche godere di una domenica pigra passata a letto. Che non abbia la frenesia del fare qualcosa a tutti i costi, ma che mi venga dietro nei momenti in cui non riesco a stare chiusa in casa, a costo di uscire a prendere la pioggia. Uno che si stenda in giardino con me, con il naso all’insù, solo per vedere quante stelle riusciamo a contare.
  6. Voglio un uomo che sappia valorizzarmi, che mi conosca ma che si lasci stupire da me ogni giorno. Un uomo che non ha paura di lasciarmi splendere, che non si sente minacciato dai miei successi ma che ne gioisce come e più di me. Voglio un uomo che mi guardi come i bambini guardano i regali di natale sotto l’albero, nell’attimo prima di poterli scartare.
  7. Voglio un uomo che ami il suo lavoro, che faccia qualcosa che lo appassiona, che ogni mattina si alzi con la voglia di imparare, di crescere, di fare qualcosa di nuovo. Perché sono così io, e non potrei mai stare con un uomo che non ama profondamente ciò che fa.
  8. Voglio un uomo che sappia sognare, che abbia i piedi per terra ma che abbia lo sguardo rivolto verso il cielo. Uno che non si pone limiti, uno che sa che cos’è la passione e la insegue sempre. Voglio un uomo che non insegue i mulini a vento, ma che, se vuole, impara a costruirne uno.
  9. Voglio un uomo che non chiede “Posso?”. Voglio un uomo che mi zittisce, che si prende quello che vuole senza il timore di essere respinto. Uno che mi dà il primo bacio senza il terrore del rifiuto, che si prende il rischio di un ceffone in pieno viso. Un uomo a cui basta guardarmi negli occhi, per sapere quello che può fare.
  10. Voglio un uomo che ami me. E che mi sfidi ogni giorno ad essere una donna migliore di quella che ero il giorno prima. Voglio un uomo che non ne abbia mai abbastanza di me, anche quando sono insopportabile, intrattabile e incazzosa. Che sappia come rispondere alle mie provocazioni quando cerco un pretesto per litigare. Voglio un uomo che ami il peggio di me. Perché io sono ingombrante, in tutti i sensi, e deve amarmi anche per quello.

Voglio un uomo che forse non esiste. Ma che io continuerò a cercare finché non l’avrò trovato.

2 Risposte

  1. non so bene con che atteggiamento commentare, se ironico disilluso o romantico sognatore, quindi ti dirò qualcosa che è ambivalente e potrai farne ciò che vuoi : buona ricerca 😉

    7 luglio 2016 alle 08:50

    • Il problema è che la ricerca mi mette davanti ogni volta a situazioni che tendono a peggiorare la mia predisposizione 😛

      9 luglio 2016 alle 08:34

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...